I 2 GIOCHI DA FARE IN AUTO (senza materiali)

boy-478187_640.jpgCiao a tutti, molti di voi saranno in vacanza, molti altri ci devono ancora andare ma sia che stiate al mare, in montagna o che restate in città vi voglio dare 2 giochi molto divertenti da fare, li ho Provati con bimbi dai 5 ai 10 anni e si sono divertiti molto! Oltre tutto in questo 1 gioco si puo ripassare (se non pian piano imparare) l’alfabeto!

1 GIOCO

Si parte dalla lettera A dell’alfabeto fino ad arrivare alla Z (per le lettere straniere è una vostra scelta,noi le mettiamo di solito) il primo inizia con la frase: “HO TALMENTE TANTA FAME CHE MI MANGEREI UN” A questo punto pensa a una cosa che inizia per A anche qui scelta vostra se dire tutti  cibi quindi ad esempio partendo con  AGNOLOTTI oppure quel che la fantasia vi suggerisce ad esempio ARMADIO, il turno passa al secondo che deve dire di nuovo la frase: ” HO TALMENTE TANTA FAME CHE MI MANGEREI UN ARMADIO (se questo è stato detto prima) e un B … esempio BAULE, ora la volta del 3 (o ancora il primo giocando in due) che dovrà inventare qualcosa con la lettera c  (es. IO HO TALMENTE TANTA FAME CHE MI MANGEREI UN ARMADIO, UN BAULE E UN C… CITOFONO 😂,  questo fino a che

qualcuno salta un cibo perché  non lo ricorda o non gli viene in mente dove si e’ arrivati, se tutti i giocatori invece sono bravi con una buona memoria si arriva alla z tutti vincitori.

BEL GIOCO CHE ALLENA  LA MEMORIA OLTRE CHE RIPASSARE  L’ ALFABETO E SE VOGLIAMO PUO ANCHE INSEGNARE NUOVE PAROLE CHE COSI VERRANNO CERTAMETE RICORDATE MEGLIO

2 GIOCO

questo gioco a differenza dell’ altro parte con delle basi di geografia, noi lo abbiamo fatto anche con i nomi di persona ma è molto divertente,

Il primo dice a voce alta il paese che si sta attraversando in macchina, o treno o aereo (oppure il nome di persona di uno dei passeggeri) il secondo deve dire un altro luogo (stato, paese, citta’) che inizia con l’ultima lettera di quello che è stato appena detto

Es. RAVENNA finisce per A quindi il secondo giocatore può dire

ASTI, che finisce ler I quindi il successivo può dire

ISTAMBUL

E COSI VIA

SE INVECE FOSSERO STATI NOMI?

ANNA

ANTONIO

ORESTE e così via

Anche questo diverte ed istruttivo

 

Annunci

VACANZE IN FAMIGLIA, GIOCHIAMO INSIEME

vacanzeeeeeeCIAO A TUTTI, con questo post delle vacanze in famiglia partecipo al contest organizzato da  HomeAway dove parlando di una vacanza in famiglia si puo’ avere la possibilita’ di vincere un buono di 1.000 euro per affittare una casa per le vacanze

Pensando all’articolo da scrivere inizialmente pensavo di pubblicizzare un po’ la mia zona visto molto bella anche se non troppo conosciuta, ma come sapete l’idea principale del mio blog sono dei giochi da fare con i bambini e cosi’ ho pensato anche al fatto che la maggior parte dei genitori lavorando ha poco tempo per giocare con loro, mentre in vacanza, liberi da impegni possono farlo, oltre al fatto non trascurabile  dei bagagli per le vacanze (perche’ si sa che viaggiando con i bimbi comunque tra abiti e giochi anche per star via 2 giorni sembra un trasloco)  L’italiano medio però  se ha gia’trovato i soldi per una vacanza sicuramente non ne ha per i giochi e portarsi dietro molte cose non è comunque possibile  quindi come fare?

La mia idea di vacanza in famiglia, indipendentemente dal luogo di vacanza è proprio quella di stare insieme, anche se sono originaria del Nord Italia infatti apprezzo moltissimo le grandi famiglie del Sud, che passano le ore insieme in allegria molto più che dalle nostre parti! Per questo per me è meglio andare in un appartamento e non in hotel, che è bello se devi stare poco, tipo 2 giorni e il resto del tempo devi stare fuori altrimenti se vai in appartamento hai 1 casa intera a disposizione e magari ha anche un bel terrazzo dove poter giocare

In questo post cercherò di darvi dei consigli per giochi da fare insieme quando siete in vacanza utilizzando pochi materiali e in modo di poter giocare tutti insieme, sia che siate al mare che in montagna, per darvi un idea di quello che piace fare a me oltre a quello che tutte le altre famiglie fanno nel luogo di vacanza, tutto ciò che dovrete portare da casa saranno un dado, un pennarello nero  (o una matita), forbici e qualche foglio, anche se molto probabilmente li troverete già nel luogo un cui andate 😀

1. SASSI RACCONTA STORIE Sia che andiate in una zona di mare che di montagna sicuramente riuscirete a trovare dei sassi (già di per sè è bello andare alla ricerca dei sassi più adatti al gioco) ma il bello viene quando li avrete trovati perché per questo primo gioco tutto ciò che vi servirà sono

SASSI

PENNARELLO NERO O MATITA

Disegnate dei soggetti nei sassi (davanti e dietro) tutto quello che volete, dal cuoricino alla principessa a un albero poi mettete i sassi in un contenitore e pescateli uno alla volta, a turno, con quei sassi dovrete inventare una storia!

Es.Mamma pesca un drago e inizia la storia dicendo che il grosso drago Alberto è molto affamato perché si è perso da diversi giorni nel bosco e non riesce a ritrovare la strada di casa, poi tocca pescare al bimbo che trova un Albero e deve continuare la storia ad es. Dicendo che ad Alberto sembra di scorgere uno scoiattolo impaurito su un albero ma visto è miope non ne è poi così sicuro, poi tocca al papa’ e così via…Vi assicuro che il gioco è super divertente oltre che di fantasia e i bimbi vi stupiranno per quanta ne hanno

(Nelle foto della nostra versione abbiamo preso le immagini da vecchie riviste e le abbiamo incollate)

nuovo

2.Le mamme si sa, soprattutto se vanno al mare non si lasciano scappare una bella rivista di moda o gossip da sfogliare e qui nasce il secondo gioco, una volta lette le riviste basterà tagliare delle immagini dei visi più grandi (occhi naso e bocca), mescolare e creare delle facce molto buffe tutti insieme, oppure scegliendo a turno che occhi naso e bocca mettere  o per variare il gioco ricomporre i giusti visi

Chi farà la faccia più buffa?

20160410_191049

3Per il terzo gioco useremo le scatole vuote del gelato confezionato oppure la copertina di una rivista, tutto ciò che dovrete fare è segnare con una matita i pezzi nel retro e ritagliare l’immagine (potete anche tagliarla a quadrati senza segnarla) e vedere chi compone per primo il suo puzzle

4 Ecco che nel numero 4 entra in gioco il dado che vi ho detto di portare perché tutto ciò che vi serve oltre appunto al dado sono un foglio di carta, una matita (o pennarello) e dei sassi (se siete al mare delle conchiglie) dovete copiare lo schema fatto qui sotto, un cerchio a spicchi , numerarlo, (io solitamente lo faccio da 10 a 20),  anche questo è un gioco che potete fare tutta la famiglia insieme, in questo caso basta fare il cerchio utilizzando 2 fogli per avere più spicchi! Come vedete dalla foto dimostrativa in ogni spicchio andrà messo un sasso

gioco sassi

Al n. 1 (partenza) va messo un sasso per ogni giocatore con l’iniziale del suo nome

Le regole sono queste, il primo giocatore tira il dado e va nella casella che gli spetta prendendo il sasso che era li, ad esempio se fa 2 va avanti di 2 caselle e prende il sasso, poi tocca al secondo giocatore e così via fino a quando non sono stati presi tutti i sassi che erano nel tabellone,o(vviamente se si capita in una casella senza sasso non si prende niente) la persona che ha raccolto più sassi vince!!!!!!

5Per questo gioco utilizzeremo solo dei fiori di campo, di un qualsiasi prato e potete aggiungere foglie, sassi o conchiglie,tutto ciò che dovrete fare è disegnare dei visi di animali (ma anche di persona) e addobbarli con i materiali appena raccolti, aggiungendo dei cappelli e via dicendo, potete farlo liberamente o mettere delle regole, ad esempio che dovrete utilizzare solamente 5 fiori di Margherita, 2 sassi piccoli( o conchiglie) ecc oppure farlo a tempo

Quello che posiziona i fiori nel modo migliore e più crativo vince!

Ci sono tanti altri giochi che potete inventare insieme utilizzando i materiali che trovate nella vostra gita, anche giochi attivi, dove saltare o fare lo slalom di oggetti, l’importante poi è riuscire a giocare insieme (almeno in vacanza!)

Spero vi siate divertiti, a presto!