IL GELATAIO DA SPIAGGIA gioco

20170712_164805.jpg

Ciao a tutti, dopo avervi fatto vedere il GELATAIO con i sassi (IL GELATAIO da giardino o spiaggia, banco piu’ istruzioni e gioco

Oggi vi voglio fare vedere come è nato il gioco nella sabbia. Come vi avevo accennato è più o meno come l’altro. La differenza sta più che altro nelle decorazioni e nella paletta per il gelato che ho costruito da una bottiglia piccola di coca Cola (è più  robusta che quella dell’acqua) e che ho voluto fare più simile a quella per le palline.

Partiamo con la costruzione e i materiali per il gioco

Materiale

Bottiglia da mezzo litro (abbastanza resistente)

Forbici

Coppette per il gelato

Cucchiaini

CANNUCCE (tagliate in 3)

Facoltativo bicchieri per frappe’ cannuccia e tappo

Decori vari (conchiglie, gusci di cozze e vongole ben lavati, tappi delle bottiglie, oggettini piccoli in plastica, se ne avete)

Per la porzioniera:

 

Disegnate con un pennarello delle linee di come volete la vostra porzioniera per palline di gelato lasciando il fondo un po’ capiente, li dovrà infatti andare la sabbia, una volta tagliato per fare il manico usate dello scotch (se avete il bi adesivo è perfetto) e decorate il manico come volete, io ho utilizzato solo un Po di carta di recupero ma lo potete fare molto più bello

Gioco: come per quello dei sassi create delle coppe da fare in modo diverso (esempio sabbia 1 pallina è da utilizzare la porzioniera solo una volta per 2 palline 2 volte) noi avevamo degli animaletti in plastica molto carini e di colore diverso e abbiamo usato anche quelli ma potete usare solo il resto, un esempio

Coppa estate

2 palline di gelato

Decoro con 1 giraffa blu, una piccola conchiglia di zucchero  (invece è ovviamente di mare) cucchiaino giallo, cannuccia verde e un macarons rosa (tappo di bottiglia)

Noi abbiamo aggiunto anche il frappe’ fatto con acqua di mare (preparate prima una bottiglia, perfette quelle con il tappo a spruzzo) e mettendo un secchiello a disposizione per riempire la bottiglia, aggiungete cannuccia ed è fatto.

Per  gli stessi bicchieri abbiamo messo negli ordini anche acqua usando il bicchiere senza tappo e  usando anche il ghiaccio che abbiamo fatto usando tappi di bottiglia bianchi o blu più la cannuccia.

Per riordinare (zona lavastoviglie) il lavandino sarà il secchiello o se avete carriola ancora meglio, li’ andrà lavato tutto 😁

 

GIOCO IN SPIAGGIA, LE 3 CAMPANELLE DI SABBIA

2017-08-10 13.23.29.jpgCiao a tutti, nuovo gioco da fare in spiaggia, ultimamente  ne ho pensati diversi da fare, primo perché ne ho pubblicati una marea da fare con i sassi e secondo perché sono comunque divertenti anche se semplici.

Per il gioco di oggi ė in pratica il gioco delle 3 CAMPANELLE, avete presente quello in cui dovete nascondere la pallina sotto un bicchiere o contenitore e poi girare velocemente i 3 bicchieri (identici) per poi fare indovinare dove ė la pallina? Ecco  di oggi ė un gioco molto simile,

La prima cosa da fare ė prendere uno stampo, perfetta ad esempio la coppetta per il gelato e  nascondere (mentre l’altro non guarda) un piccolo oggettino, anche una conchiglia, in questo modo

Sabbia-oggettino-sabbia

2017-08-10 13.21.03

2017-08-10 13.22.37.jpg

A questo punto fare altri 2 stampi vuoti e ora fare indovinare all’altro dove ė nascosto il piccolo oggetto, per indovinare dovrà rompere uno stampo per volta, cosa che piacerà,  per il punteggio abbiamo fatto

Indovinato subito 2 punti

Dopo 1 tentativo 1 punto

All’ultimo tentativo 0 punti

Naturalmente va fatto una volta per ogni giocatore, decidendo a quanti punti arrivare

Che vinca il migliore!

 

SCULTURE 3D SULLA SABBIA DA COPIARE

Sans titre 1.jpgCIAO A TUTTI!!!! Anche se l’estate e’ ormai agli sgoccioli e siamo praticamente gia’ in autunno in molte reglioni d’Italia voglio comunque darvi uno spunto su quello che potete fare anche avendo in giardino una sabbiera oppure per tutti quelli che possono godersi ancora un po’ di mare!!!!!

Tutto cio’ che dovete fare e’ prendere delle immagini o come noi degli spruzzini per l’acqua e inventare una storia per ogni personaggio dandogli un nome o se non ne avete voglia semplicemente cercare di copiarlo il meglio possibile usando sabbia bagnata!

Ne verranno delle vere opere d’arte, noi ne abbiamo tantissimi ma non ho trovato tutte le foto tra tablet e pc e cosi’ ve ne mostro solamente 3, ma piu’ avanti vedro’ di rimendiare!!!!!!!

al prossimo gioco 🙂

Gioco-storia da spiaggia. Il re granchio

DSCN0768Ciao a tutti, come vi dicevo qualche giorno fa, da quando sono al mare mi sono “scatenata” ancora di piu con i giochi fatti con i sassi (che ho sempre fatto anche in Veneto visto abbiamo il fiume vicino) ma non ho ho ancora messo giochi sulla sabbia, vuoi perché tutti i bimbi si divertono lo stesso tra secchiello palette e soprattutto acqua di mare ma anche perché non avendo dietro la mia amata stampante vado male a fare le foto (dovevo venire con le stampe!!!! Avevo creato dei bei giochi).

Vi faccio vedere però questo gioco storia, davvero carino che poi insegna anche Qualcosa, lo chiamo gioco storia perché invece di essere la solita storia solo raccontata il bimbo puo’interagire mentre la raccontate, poi vedremo come, per i personaggi io ho usato quelli di plastica che sparano acqua ma se non li avete stampate i miei, incollate nel cartone… e così ecco a voi…

IL CASTELLO DI RE GRANCHIO

Questa è la storia di un Re, un granchio per essere precisi, chiamato Arturo, ma che tutti han sempre chiamato appunto Re Granchio, questo Re aveva un castello ed era stimato da tutti. (FATE COSTRUIRE IL CASTELLO AL BAMBINO aggiungendo sopra Re Granchio)

Il castello sorgeva proprio in mezzo a un mare di sabbia,  avevano molti turisti ed erano felici, dico erano perché un bel giorno arrivò un drago (che a dire il vero sembrava un coccodrillo ma sputava fuoco) ad abitare proprio nel piccolo lago davanti al castello, il lago era frequentato da tutti nella zona e dopo l arrivo del drago nessuno poteva più fare il bagno! (FATE METTERE L’ACQUA IN UNA BUCA DAVANTI AL CASTELLO, METTETE GLI ALTRI PERSONAGGI, POI LEVATELI E METTETE IL DRAGO, se i vostri personaggi sono in cartone poi fateli asciugare bene senza stare troppo in acqua altrimenti si rovineranno subito, altrimenti potete plastificarli, prossimi giorni vi farò vedere come plastificare a costo zero)

 

Il Re che era sempre molto coraggioso offrì al drago una bella limonata fresca (AGGIUNGETE LA BIBITA IN ACQUA) per farlo andare via e il drago, dopo aver accettato di buon grado ando’ ad abitare in un altra cittadina, problema risolto direte voi …..e invece no! No perché il drago con il suo peso aveva rotto il cemento che reggeva l’acqua al Lago del Re, ma naturalmente essendo il castello tramandato per decenni nessuno sapeva che avesse delle fondamenta!

Tutti si chiesero subito cosa fossero quei piccoli sassi nel Lago ed essendo abituati ad aiutarsi lavorarono giorno e notte per pulire tutta l’ acqua ma….il giorno dopo… l ‘acqua dove era andata a finire? Che qualcuno la avesse bevuta tutta? Si, perché cari amici l’acqua era veramente scomparsa!!! (METTETE DEI SASSI O GUSCI DI VONGOLE IN ACQUA E FATELA PULIRE)

Un grosso mistero che costrinse Re granchio a chiamare tra le più celebri figure di tutta Sabbioland per risolverlo…

Il primo che si fece avanti fu Gerard il pesce palla, in relta’ Gerard era un botanico e non che fosse proprio ferrato in materia laghi ma fu ben felice di dare il proprio contributo e così fece rimettere l’ acqua all’interno del LAgo convinto così di avere risolto il mistero.(FATE METTERE L’ACQUA CHE NEL FRATTEMPO SARA’ SPARITA)

Tutti erano di nuovo felici, ma …brutta sorpresa il Lago il giorno dopo era di nuovo vuoto!

Il secondo a presentarsi al castello fu Teodoro, un pesce giallo e di mestiere orefice, nemmeno questo ne sapeva molto di Laghi in genere ma la sua idea era grandiosa, fece mettere una specie di pompa che portava acqua al LAgo quando necessario! Così per ben 3 giorni nessuno ebbe più nessun tipo di problema..Ma dopo 3 giorni il LAgo era di nuovo vuoto! (FATE RIEMPIRE IL LAGO METTENDO UNA CANNUCCIA CHE PORTA DAL SECCHIELLO ALLA BUCA)

Il RE era molto triste e non sapeva cosa fare, ma l idea la trovo’ un piccolo di nome (IL NOME DEI VOSTRO-VOSTRI BAMBINI)  che spiego’ al Re  di come quando lui scavando nella sabbia e facendo delle grosse buche notava che la sabbia ‘mangiava’ quest’acqua E DI COME anche le piscine abbiano bisogno di avere delle fondamenta che siano Impermeabili in modo che l’acqua resti al suo interno (FATE PIU’ FONDA LA BUCA SE NECESSARIO E METTETE AL SUO INTERNO IL SECCHIELLO PIENO D’ACQUA CHE POI COPRIRETE CON ALTRA SABBIA PER FARE UNA VERA E PROPRIA PISCINA)

DSCN0773

 

Da quel giorno vissero tutti felici e contenti!!!!!

Vi lascio al mio pdf scaricabile qui

c304e0d7e83c482dbde0a1309e08bf96