LA SCATOLA CON IL RAGNO CHE SI MUOVE (con video)

23023578_10212746079959793_836143484_n

CIAO A TUTTI, mi sono accorta che ad Halloween ho pubblicato solo il video, senza fare il post sul ragno, questo piu’ che altro perche’ abbiamo fatto tutti i pezzi a mano oggi ho pensato di metterlo comunque, sia perche’ vi lascio la matrice per il corpo e la testa (nel caso vogliate replicarlo con precisione) sia perche’ e’ sempre un simpatico lavoretto per i bambini!

ci serviranno:

22894877_10212744745766439_1042235854_n.jpg
SCATOLA DA SCARPE
CARTONCINO NERO e grigio
COLLA
FORBICI

STAMPABILE CON CORPO, VISO E OCCHI  (FACOLTATIVO)

LA RAGNO-SCATOLA

come si fa:
Per chi vuole essere preciso scarica lo stampabile qui sopra con corpo e testa del ragno (piu’ gli occhietti)  li riporta nel cartoncino nero e grigio con un pastello bianco,
si tagliano 4 strisce di carta che ci serviranno per la zampe, semplicissimo, se volete fare tutto a mano e’ la stessa cosa naturalemnte, ora incollate la testa sopra il corpo, tagliate e incollate gli occhi, mentre le 4 strisce di carta vanno incollate sotto, come vedete nel video sono abbastanza lunghe, in modo di fare tutte le 8 zampe in una volta sola.
Piegate le zampe a fisarmonica e con la colla incollate il ragno su di una scatola da scarpe vuota precedentemente pitturata (facoltativo) (in questo caso lo ho messo su di un cartoncino)
PERFETA PER CONTENERE TUTTI I RITAGLI AD ESEMPIO O I LAVORETTI FATTI ULTIMAMENTE!

VI LASCIO AL VIDEO CHE SICURAMENTE E’ PIU’ CHIARO DELLA SPIEGAZIONE :d
A PRESTO

Annunci

COME CREARE ED INVENTARE UN FUMETTO, LE SUE PARTI, PIU’ I BALLON DA SCARICARE

Ciao a tutti, tempo fa abbiamo parlato di fumetti con dei giochi per lo piu’ di riciclo, infatti per creare dei fumetti andavamo ad usare immagini gia’ esistenti alle quali poi andavamo ad aggiungere un dialogo (qui un esempio GIOCARE ALLO SCRITTORE-FUMETTISTA (riciclando riviste)

A differenza della volta scorsa questa volta avremo pronto solo il materiale di base (didascalie e nuvolette) e dovremo invece inventare si la storia ma anche disegnare i personaggi, scrivendo i dialoghi all’interno delle classiche nuvolette che in gergo prendono nome di ballon.

Un fumetto oltre ai ballon comprende anche didascalia e parole onomatopeiche

Tra le parole onomatopeiche che troviamo ci sono ad esempio queste

  • GRRR: indica rabbia
  • BRRR:  brivido
  • MUMBLE MUMBLE: qualcuno sta riflettendo
  • BLEAH: disgusto
  • SMACK: bacio
  • BOOM: ’esplosione
  • CRASH:  qualcosa che si rompe
  • SPLASH: qualcosa che cade in acqua

Naturalemente troviamo anche simboli grafici quali ad esempio le note musicali per far capire che c’e’ musica nella scena, oppure la lampadina per far capire che c’e’ un’idea.

Anche la scrittura nel dialogo fa capire diverse cose, ad esempio se e’ in neretto il tono della voce del personaggio e’ piu’ alta, se e’ tremolate e’ sempre per brividi di freddo o paura.

Anche i ballon stanno a significare qualcosa, tutti sappiamo ad esempio che i CONTORNI A PUNTA indicano un grido oppure una frase pronunciata in modo molto alto, metre ad esempio la classica NUVOLETTA CON DIVERSE PICCOLE NUVOLETTE SOTTO indicano che il personaggio sta pensando.

Bene, dopo la dovuta premessa vi voglio fare vedere questo lavoretto dove dovremo cimentarci in veri e propri fumettisti!

Avremo a disposizione le didascalie e i ballon di diversi tipi e ora dovremo inventare una piccola storiella, chiaramente se la storia e’ piu’ lunga di una pagina bastera’ stampare diverse pagine, tutto sta a come pensate di fare, se lasciare “carta bianca” o dare delle regole ad esempio quella di usare un solo foglio.

I MATERIALI SI SCARICANO QUI vignette

palloncino

20171116_191119

 

 

 

LA FATA, FORMICHINA, TOPOLINO DEI DENTINI

CIAO A TUTTI, oggi post e filastrocche sul tema dentini! Nella prima come vedete si parla della fatina, nella seconda della formichina, sotto un video dove dei topolini spiegano come e’ fatto un dente e per ultimo ho creato un calendario per scrivere il giorno ed il mese in cui sono caduti dei dentini 🙂

dentino.jpg

si scarica qui fatina dei dentini

dentino 2.jpg

si scarica qui formichina dei dentini

calendario dentini

si scarica qui calendario denti da latte

qui sotto il video spiegazione dei topolini su come e’ fatto un dente e come prendersene cura

PAUL KLEE quadretto

Ciao a tutti, vi faccio brevemente vedere un lavoretto fatto tempo fa a tema Paul Klee, naturalmente i modi per replicarlo sono diversissimi, io ho deciso di fare in questo modo sia perche’ mi piaceva l’idea di vedere la carta (quindi lo sfondo) non omogeneo, sia perche’ Paul Klee amava usare anche la carta di giornale, ma voi potete fare come piu’ vi piace.

Iniziamo con una breve introduzione, questa volta non mi soffermo troppo sul pittore che credo conosciate veramente tutti,

Paul Klee e’ stato un grande pittore di origini tedesche, esponente dell’astrattismo. Figura tra le piu’ grandi dell’ arte del  XX secolo,, Paul Klee si occupò anche  di musica, poesia e pittura ai suoi esordi, scegliendo infine quest’ultima forma di espressione, azzeccatissima scelta visto poi fu poi tra i piu’ grandi artisti del 900.

Come accennavo sopra tra le diverse scelte di materiali oltre a cartoncini utilizzava carta di giornale (adoro anche io) o juta

QUADRETTO NEL SUO STILE

per replicare il nostro quadretto quindi materiali necessari

-CARTA DI GIORNALE

-COLLA FARINA (QUI LA MIA RICETTA LA COLLA FARINA E IL GIOCO DEL PIASTRELLISTA O SEMPLICE VINAVIL

-PENNARELLI

-UN PEZZO DI CARTONE DA IMBALLO, PERFETTO COME BASE PER IL QUADRETTO, SE POI NE AVETE DI LEGNO O COMPENSATO VANNO BENISSIMO ANCHE QUELLI.

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa strappate la carta di giornale in vari pezzetti (i giovani aiutanti sicuramente si divertiranno moltissimo) ora prendete la base e con la colla farina attaccate i vari pezzi di carta alla meglio, come vengono! In pratica facendo una sorte di cartapesta (qui una delle mie LA PIGNATTA PER COMPLEANNI E LA CARTAPESTA)

Lasciate asciugare. Una volta asciutto dovrete con i pennarelli disegnare le varie forme, quadrati, cerchi e via dicendo componendo una sorta di paesaggio, come vedete potete mettere la luna o il sole, come nel suo stile.

 

 

HALLOWEEN il fantasmino lingua lunga (di riciclo)

Ciao a tutti, oggi vi voglio fare vedere un fantasmino…. con la lingua lunga, perche’ la possiamo far sbucare dalla bocca per fare le linguacce 🙂

Come suggerisce il titolo e’ totalmente di riciclo perche’ come potete forse intuire va utilizzata la carta che avanza dalle varie fotocopie e anche del cartone di riciclo

materiali utilizzati:

colla rossa

pezzi di carta avanzata bianca da fotocopia

cartone

forbici

un paio di pennarelli

procedimento:

Stropicciate gli avanzi di carta, apritela e tagliate a quadretti con una forbice, potete anche farla a pezzetti con le mani ma con le forbici e’ sempre un buon allenamento (se volete potete anche fare nel retro dei segni con la matita le linee da seguire)

Prendete ora un pezzo di cartone di riciclo e tagliatelo a fantasmino (nel mio caso il fondo del cartone era gia’ ondulato, ma potete farlo voi, fate ora al centro un taglio con la forbice ma meglio con il taglierino.

Prendete un pezzo di cartone (nel mio caso sempre il cartone di riciclo) di colore rosso (potete anche colorarlo con il pennarello)

A questo punto mettete la colla (la mia come vedete sopra e’ di colore rosso) e attaccare i quadretti al fantasmino, ripassare il taglio al centro e fare sbucare da dietro la lingua (cartone rosso) fare gli occhi e la bocca del fantasma,

Nascondere sul retro la lingua e fatela andare avanti e indietro per fare le linguacce 🙂

a presto

 

IL PIPISTRELLO VOLANTE (con riciclo vasetti yogurt)

20171021_231319

CIAO A TUTTI! Ancora post per Halloween, questa volta faremo un pipistrello volante con pochi materiali anche di riciclo

MATERIALI:

20171021_225526

-VASETTO USATO DI YOGURT O BUDINO

-STAMPABILE GRATUITO (si scarica qui decori Halloween)

-CARTONCINO NERO O TEMPERA

-FORBICI

-COLLA

-UNO SCOVOLINO

COME SI FA:

Per prima cosa dovremo costruire il castello, quindi bisognera’ o colorare il vasetto con le tempere di colore nero oppure inserire all’interno del cartoncino nero (il mio come vedete e’ di riciclo, la pagina sopra di un block notes) tagliare l’eccesso, prendere la forma nel cartoncino dal sotto del vasetto, tagliarla e incollarla nel fondo.

tagliare le finestre e porte che piu’ vi piacciono e il pipistrello

incollare porte e finestre.

Forare il fondo del vasetto con una forbice appuntita facendo attenzione a non rompere il cerchio che avete incollato in precedenza.

Incollare il pipistrello allo scovolino e farlo passare nel foro del vasetto

E ORA …. GIOCATE!!!!!! bastera’ infatti dondolare il vasetto o muovere lo scovolino da sotto il vasetto e il pipistrello volera’

 

LA CARTA MAGICA, piccolo esperimento bimbi

carta magica

ciao a tutti!

Oggi vi voglio fare vedere una cosa che piace molto ai bambini, puo’ essere usata per i loro esperimenti “da maghi” , tutto cio’ che serve e’

UN FOGLIO DI CARTA

UNA FORBICE

(MATITA (FACOLTATIVA)

Come potete vedere dall’immagine allegata tutto cio’ che dovrete fare e’ tagliare il foglio in 3 punti, al centro e poi  girando il foglio al centro del taglio sia a destre che a sinistra (sotto un video dove potete vedere meglio, e’ stato fatto con i punti di domanda ecc per fare capire meglio il foglio dove si gira) non serve essere precisi, unica cosa cercate di arrivare a tagliare circa alla meta’ del foglio…

Ora quando avete fatto prendete una sola parte di foglio e giratela al contrario…..non sono riuscita a fare vedere benissimo dal video ma e’ semplicissimo farlo senza che se ne accorga nessuno, perche’ sembra appunto che si stia sistemando il foglio per appoggiarlo al tavolo .ma ecco che….

LA CARTA HA UN LEMBO CHE NON SI RIESCE A SISTEMARE…SOPRA E SOTTO…. E’ COME SE FOSSE “IN PIU’…VI E’ PIACIUTA QUESTA MAGIA?????