IL GIOCO PER S. VALENTINO A DADI

cuore amore.jpg

CIAO A TUTTI, VI LASCIO UN GIOCO VELOCISSIMO DA FARE PER S. VALENTINO che permette anche di fare delle semplici opzioni matematiche fino al 12, dovremo infatti usare 2 dadi (per la seconda parte dei cuori) dall’1 al 6 infatti puo’ bastare 1 solo dado, per la seconda parte (dal 7 al 12) ne serviranno 2

Non vi spiego come si gioca perche’ e’ gia scritto nella scheda, alla prossima

spero vi piaccia

si scarica qui GIOCO

Annunci

La Tartaruga Lena e il coniglio Gino, filastrocca piu’ gioco creativo da costruire (a dadi)

tartaruga e coniglio

Ciao a tutti, oggi nuovo gioco creativo, ne ho fatti altri di simili, uno pensato anche per un libro ma ve lo faro’ vedere domani, per ora vi lascio a questa breve filastrocca che narra la storia di

Lena, una tartaruga molto lenta, che riesce a prendere passo veloce solo dopo aver passeggiato parecchio..ma ha un grosso difetto, quando inizia a correre si addormenta… e dorme almeno per 20 minuti! Ogni giorno prova ad andare al campo di menta, dove prenderne un po’ per una ricetta che le ha dato una sua amica, carote con menta, zucchero e limone ma puntualmente quando sta per arrivare…. prende velocità e dorme!!!! Cosi’ Gino coniglio svelto e dispettoso passa di la prima di lei e la prende proprio sotto al suo naso 🙂

Vogliamo provare con un gioco a vedere se anche oggi sara’ Gino a prendere la menta? O riusciamo noi ad aiutare Lena?

 

TAGLIA LENA E GINO, colorali, incollali su un foglio bianco dove avrai fatto una tabella simile a quella che vedi sopra e nel fondodel foglio disegna un bel campo di menta! Ora servendoti di un dado assegna un colore a Lena ed uno a Gino, io ho dato il rosa ed il blu ma puo’ essere qualsiasi altro colore!

Iniziamo a giocare, se siete in 2 uno e Gino, l’altro Lena, se siete in gruppo vi dovete dividere e stare dalla parte di un o l’altro personaggio! Se giochi in solitario lo puoi cmq fare, infatti tutto sta a tirare il dado, se il risultato e’ dall1 al 3 Lena andra’ avanti di una casella che dovrai colorare del colore a lei assegnato, se tirando fai da 4 a 6, sara’ Gino ad avanzare!

OVVIAMENTE VINCE CHI ARRIVA PER PRIMO AL TRAGUARDO! DIVERTENTE E… FATTO CON NIENTE

SI SCARICA QUI Lena e Gino

LINA LA LUMACHINA cerca castagne filastrocca piu’ costruzione, operazione matematica e gioco!!!!!

27848714_10215045684965104_1813748220_n.jpg

Ciao a tutti, Lina e’ una lumaca curiosa ed impavida! Gira per boschi ma anche montagne, cerca sempre tante castagne per il suo amico cervo Pierino che si e’ slogato una zampa e non riesce a procurarsele da solo! C’e’ solo un problema pero’… Pierino e’ molto esigente e mangia tante, tante castagne! Quando Lina ne prende poche lui piange perche’ ha ancora fame, per fortuna oggi e’ l’ultimo giorno che Pierino rimane fermo con la zampa fasciata, da domani potra’ di nuovo correre per i prati…

infatti nel guscio dice:

-SONO LINA, LUMACA CURIOSA,

MI PIACE MOLTO GUARDARE OGNI COSA,

PASSEGGIO NEI PRATI, SCALO MONTAGNE,

MI NASCONDO NEI BOSCHI E CERCO CASTAGNE,

IL MIO AMICO CERVO NE VA PROPRIO GHIOTTO E SE

NON LE TROVO PIANGE A DIROTTO!-

Ketty I.

Puoi aiutare tu Lina a dare tante castagne a Pierino?

20180128_141017

 

 

La prima cosa da fare e’ stampare il foglio che vedete sopra, la seconda e’ colorare l’interno di Lina, di un colore chiaro quindi marroncino o giallo in modo da vedere la scritta lo stesso 🙂 io ho fatto con i pastelli a cera e ora… costruire Lina! Quindi tagliamo tutti i pezzi, come vedete sono  per creare antenna ed occhio (i cerhi neri potete metterli sotto l’occhio, quindi cerchietto nero, antenna e occhio) per il resto del corpo lo trovate nel secondo foglio insieme alle castagne!

Ed ora il gioco. Bisogna tagliare e mettere tutte le castagne in un contenitore con scritte delle operazioni matematiche, della difficolta’ che preferite io avevo fatto un video ma si e’ cancellato quando lo ho spostato da tablet a pc :- ma come vedete dalla foto ho fatto un esempio nel tondo appoggiato sopra Lina

Pescarne una e incollare vicino a Lina tante castagne quante sono quelle del risultato dell’operazione, quindi se perchiamo il 4×2 metteremo 8 castagne vicino, se come me peschiamo ad esempio 3 x 2 ne incolleremo 6 vicino a Lina.

Un altra idea e’ quella di girare il foglio al contrario e fare un cerchietto dove si vuole nel foglio, poi tornare a girarlo diritto, tagliare le castagne e vedere dove puntava di piu’ il cerchietto nel retro, quella e’ l’operazione da fare!

Il gioco e’ divertente ma soprattutto puo’ essere una bella idea dire ai bambini ad esempio che cervo Pierino dovra’ rimanere ancora qualche giorno con la zampa fasciata e quindi ogni mattina possiamo pescare delle castagne con operazioni sempre piu’ difficili (facoltativo) quindi eseguire un operazione a testa e poi fare la somma per vedere quante castagne Lina ha portato al cervo in giornata 🙂

Come sempre vi chiedo se fate il lavoro di spedire qualche foto se volete cosi’ da aggiungerle alla cartella del FATTI DA VOI nella pagina facebook del sito 🙂

Grazie, spero vi sia piaciuto.

si scarica qui Lina lumaca curiosa

Alla prossima

 

 

 

DREIDEL GIOCO EBRAICO COSTRUZIONE (STAMPA, TAGLIA E COLORA) E REGOLE GIOCO

gioco rel.jpg

(POTETE SCARICARE IL DISEGNO SOPRA DA COLORARE UNA VOLTA CHE AVRETE FINITO IL GIOCO O ANCHE USARLO COME PREMIO DI CONSOLAZIONE OPPURE ULTERIORE PREMIO PER IL VINCITORE)

CIAO A TUTTI, OGGI VI VOGLIO FAR CONOSCERE (per chi ancora non lo sa) un gioco di origini Ebraiche antico e molto divertente, il Dreidel!

E’ una sorta di trottola a 4 facce. su ciascuna delle facce è impressa una lettera dell’alfabeto ebraico che sta a significare qualcosa:

V  (NUN),  C  (GIMMEL),  La  (HEI),  la ( SHIN )  che insieme vengono lette come  un grande miracolo è successo lì

prepariamo i materiali che ci servono

-stampabile gratuito che trovate qui sotto

DREIDEL

-caramelle, pasta cruda, piccoli oggettini

-1 cannuccia

-1 piatto di carta o platica (facoltativo)

-forbici, colla e pennarelli

Per prima cosa dopo avere stampato  e colorato dobbiamo costruire la nostra “trottola” a 4 facce, dobbiamo quindi tagliare e incollare i lati formando una specie di “casetta” facendo attenzione alla base (dove vedete il cerchio , quello infatti andra’ tagliato a x  oppure bucato con una matita) li infatti faremo passare mezza cannuccia, che fara’ da “manico” per il nostro gioco.

Regole del gioco

Prendiamo un piatto di carta (facoltativo) da mettere al centro e ora diamo circa 10-15 oggettini (come suggerito caramelle ma anche della semplice pasta cruda) ad ogni partecipante. Seguiamo quindi le regole sotto per mettere o togliere oggettini dal nostro piatto centrale, quindi se girando la trottola (prendendola dalla mezza cannuccia) cade su

  •  נ ( nun )  il giocatore non fa nulla.
  •  ג ( gimel ) il giocatore ottiene tutto nel piatto.
  •  ה ( hei ) il giocatore prende metà dei pezzi nel piatto. Se c’è un numero dispari di pezzi nel piatto, il giocatore prende la metà del piatto arrotondato al numero intero più vicino.
  •  ש ( shin ) il giocatore aggiunge uno dei loro pezzi di gioco al piatto

Perde il giocatore che rimane senza oggettini, come dicevo consiglio la pasta cruda con la quale ad esempio fare una collana a fine gioco oppure se volete usarlo durante qualche festa delle monetine di cioccolato!

provatelo, veramente divertente, uno dei classici giochi del passato fatti con niente ma che divertono molto

QUI SOTTO UNA CANZONE A TEMA DREIDEL IN INGLESE

RICETTA PLAY DOH FAI DA TE AL CIOCCOLATO, perfetto per orme, fossili

 

 

Ciao a tutti!!!! Parliamo ancora di paste modellabili, come vi dicevo ne ho provate davvero tante, questa ve la consiglio per 2 principali motivi, il primo e’ ovviamente economica e il secondo sprigiona un delizioso profumo che verra’ davvero la voglia di mangiarla 🙂 Ovviamente adatta anche per i piu’ piccoli perche’ contiene solo materiali commestibili, quindi anche la dovessero assaggiare al massimo sentono il forte sapore del sale!

Ingredienti:

  • 2 tazze di farina
  • 1/2 tazza di sale da tavola
  • 1 tazza di cacao (anche 1/2 va benissimo, a me piace molto l’odore per questo il piu’ delle volte ne metto 1 intera)
  • 1 1/2 tazze di acqua bollente (questa non sempre e’ la giusta quantita’ vedi sotto)
  • 2 cucchiai di olio vegetale                                                                                                                                                    COME SI FA:
  • Mescolate insieme tutte le parti in polvere, aggiungete l’olio, ora inziate ad aggiungere l’acqua poco alla volta, infatti come dicevo negli ingredienti non e’ detto ne vada 1 tazza e mezzo ma potrebbe anche essere poca meno o poca piu’. Quando otterrete un panetto non troppo duro (dovrete altrimenti aggiungere poca acqua) ne’ troppo morbido (dovrete aggiungere poca farina) ma perfettamente modellabile avrete finito

Come suggerisce il titolo e vedete dalla foto la ho usata per tantissime cose, un gioco in particolar modo ve lo faro’ vedere la prossima volta, ho fatto impronte, creato dei finti fossili da abbinare una volta asciutti o mentre li fate, fatto delle profumatissime formine.

Si asciuga come una normale pasta di sale all’aria, nel forno ovviamente velocizzerete il tutto, se volete la pasta di sale invece la trovate qui La pasta di sale

IL GIOCO PER HALLOWEEN

gioco-di-halloween

Ciao a tutti, tra tutti i giochi che ho pensato a tema  Halloween voglio condividere con voi l’ultimo che mi e’ venuto in mente.

Tutto cio’ che serve e’

-1 maschera di un mostro qualsiasi oppure quella scaricabile qui sotto

maschera gioco mostro

-le carte stampabili gratuitamente qui sotto

gioco di halloween

 

COME SI GIOCA:

Un giocatore mette la maschera di mostro, bisogna pero’ fare dei bigliettini con i nomi dei partecipanti ed estrarre il nome di chi iniziera’ la partita perchè potrebbe poi non essere tra i vincitori, altro modo invece potete anche fare che il primo mostro non viene conteggiato tra i punti finali,  gli altri tengono le carte su un tavolo e ne pescano 1 per ogni giocatore, ogni carta avra’ un effetto diverso che i bambini dovranno mettere in pratica mimando.

Il bimbo con la maschera dovrà cercare di acchiappare qualcuno (pero’ dicendo BOOOOOOOO e camminando con le braccia in avanti) che prenderà il suo posto! Ovviamente come vedete ci sono delle schede molto fortunate (esempio quella del fantasma) altre ad esempio quella della zucca piu’ impegnative! Ogni volta che qualcuno diventa mostro si mescolano le carte e si pescano per il turno successivo. Vince chi al termine di 5 (o 10 dipende dal numero dei partecipanti) round non e’ mai stato preso o lo e’ stato meno volte!

Il gioco puo’ essere gia’ finito cosi’ oppure per renderlo piu’ divertente:

Il mostro deve cercare di acchiappare qualcuno come sopra ma un altro che non gioca (esempio un genitore, maestro ecc) deve dire STOP ogni volta che crede. tutti si fermano e ogni bimbo deve scambiare la carta con la persona che gli e’ piu’ vicina in quel momento… Quando si dira’ di nuovo il via ogni bimbo dovra’applicare quel che e’ scritto nella nuova carta.

BUON DIVERTIMENTO!!!!!

 

 

 

 

LA famiglia CICOGNA PIU’ I PICCOLI AFFAMATI, COSTRUZIONE E GIOCO SFIDA

 

CIAO A TUTTI! Questo simpatico gioco lo ho fatto lo scorso anno ma e’ sempre bello, sia da preparare ma poi per i bambini anche come gioco!

MATERIALI UTILIZZATI PER LA COSTRUZIONE:

-cartoncino rosso

-carta bianca e colorata

-occhietti mobili o disegnati e ritagliati da voi

-forbici e colla

come si fa:

Per prima cosa dobbiamo ottenere 2 quadrati dal cartoncino rosso, dal foglio bianco invece facciamo un bel cerchio, come vedete dalle foto non serve sia precisissimo!

 

A questo punto piegate a meta’ i quadrati rossi di cartocino e poi di nuovo a meta’ tutte e 2 le parti (nella seconda foto ho cercato di farvi vedere nel foglio aperto) ora INCOLLATE e con un rettangolino rosso uniamo i 2 triangoli 3 d ottenuti per formare il becco vedi sotto

20170305_142135.jpg

Ora mettete il cerchio bianco su una delle 2 parti del becco e incollatelo, aggiungete gli occhi e preparate diversi uccellini di altre misure, quindi ad esempio i piccoli li ho fatti con dei post-it!

ORA come vedete infilando le dita possiamo muovere il becco

IL GIOCO:

 

Una volta costruita la nostra famiglia cicogna possiamo fare un bel gioco, per prima cosa prepariamo un nido con un semplice foglio di carta bianco tagliato tondo e tanti piccoli vermetti, semplicemente facendo delle strisce di carta colorata e piegandoli intorno ad una penna per fargli prendere la forma attorcigliata. Buttate in giro per la stanza i vermetti e ora mettete i piccoli sul nido, con i genitori cicogna (uno per ogni bambino, quindi gli adulti cicogna possono essere di piu’) dovremo correre a prendere piu’ vermi possibile con il becco della cicogna NON SI POSSONO USARE LE MANI e portarli nel nido dei piu’ piccoli!!!!! Se volete rendere il gioco piu’ difficile possiamo fare che ogni bimbo deve prendere i vermi DI UN SOLO COLORE che gli e’ stato assegnato, vince chi ne prende di piu’!!!!

MOLTO DIVERTENTE

 

+-