LE FILASTROCCHE PER I COLORI

Ciao a tutti, mi sono accorta che tra le numerose poesie e filastrocche che ho iniziato a pubblicare non ho mai messo niente sui colori, cosi’ inzio subito a mettere qualcosa che come sempre cerchero’ di aggiornare

Sans titre 1.jpg

si scarica qui FILASTROCCA COLORI

Ovviamente ogni cerchio deve essere colorato con il colore giusto

Naturalmente come avete visto parliamo di colori base, se volete qualche suggerimento potete trovarne qui ORSETTO INSEGNA COLORI Itten e i Primari, secondari, terziari e complementari, mentre qui da colorare trovate IL CERCHIO DEI COLORI DI ITTEN da colorare (colori caldi e freddi) copertina quaderno

COLORE.jpg

qui invece va disegnato quel che manca oltre che colorato (sotto la filastrocca ho fatto una striscia dove dovranno completarla per fare il mare, mentre per il cielo puo’ essere lo sfondo.

si scarica qui COLORI DA DISEGNARE

 

 

Annunci

HALLOWEEN DA COLORARE

Ciao a tutti, vi lascio vi lascio velocemente un disegno da colorare a tema Halloween, SIMPATICA L’IDEA DI USARE LA TECNICA DEL PUNTINISMO OPPURE PER FARE QUALCOSA DI DIVERSO PITTURARE CON I COTTON FIOC (come abbiamo visto qui PITTURARE CON I COTTON FIOC UOVA DECORATE )

cat-1949060_960_720

si scarica qui halloween da colorare

 

IL CASTELLO PAUROSOOOOO ZETANGLE

CIAO A TUTTI, vi lascio velocemente un castello pauroso da colorare per Halloween, come vedete e’ stato disegnato con la tecnica dello zetangle, cioe’ ripetere forme geometriche e curvilinee, con questa tecnica i disegni dovrebbero essere astratti, cioe’ non si dovrebbero riconoscere disegni, qui come vedete sono stati riempiti gli spazi del castello

zentangle-1323794_960_720.jpg

si scarica qui zetangle castello halloween

LA COPERTINA-TABELLINA per quaderno

doll-2680904_960_720

tab.

ciao a tutti, vi lascio velocemente una copertina molto simpatica per il quaderno, contiene infatti le tabelline fino al n. 10. Puo’ essere usata anche per altri lavori ad esempio tagliando ogni riquadro

vi lascio 2 versioni, quella da colorare e quella a colori

A COLORI A COLORI

DA COLORARE  DA COLORARE

 

I NUMERI 0 – 9 DA COLORARE E SCRIVERE

mathematics-1044080_960_720.jpgCIAO A TUTTI, VI LASCIO UNA SCHEDA FATTA QUALCHE TEMPO FA DOVE SONO DA COLORARE E SISTEMARE AL POSTO GIUSTO I NUMERI NELLO SPAZIO CHE VEDETE SOTTO

LA SCHEDA SI SCARICA QUI I NUMERI O-9

se invece volete degli altri numeri da riconoscere e colorare li trovate qui I NUMERI DA RICONOSCERE E COLORARE (SCHEDA STAMPABILE) o a puzzle qui LA TABELLINA (NUMERAZIONE) PUZZLE N. 1

ESPERIMENTO VELOCISSIMO SUL VAJONT

Ciao a tutti, oggi vi voglio far vedere un esperimento scientifico velocissimo riguardo il Vajont, come saprete tutti la sera del 9 ottobre 1963 a causa della caduta di una colossale frana nella diga si provocò l’inondazione e la distruzione del fondovalle  in particolare nel paese di Longarone e la morte di 1.917 persone.

Oggi facciamo un piccolo esperimento per far capire anche ai piu’ piccoli cosa e’ successo

MATERIALI:

20171009_133632.jpg

1 contenitore con dell’acqua

2 sassi (uno piu’ grande dell’altro per dimostrare anche la forza dell’acqua in conseguenza al peso e la velocita’ con cui cadono)

1 straccio o asciugamano per non bagnare troppo

ESPERIMENTO:

Per prima cosa proviamo a gettare nel contenitore il sasso piu’ piccoio, non gettandolo con forza (questo per far vedere che non succede niente all’acqua sia perche’ il pezzo e’ piccolo sia perche’ viene gettato con minore forza) infatti l’acqua non uscira’ dal contenitore.

20171009_145426.jpg

Ora proviamo a gettare il sasso piu’ grande con forza per fare vedere cosa successe al Vajont quando frano’ un pezzo del monte Toc. L’acqua uscira’ dal contenitore.

20171009_145504.jpg

Veloce ma d’effetto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ciao a tutti, oggi come saprete e’ il giorno che ricorda quello che successe la sera del 9 ottobre 1963, quando a causa della caduta di una colossale frana e  la conseguente tracimazione dell’acqua, ci fu una grossa inondazione e la distruzione degli abitati del fondovalle, tra cui in particolare Longarone, e la morte di 1.917 persone.

Oggi per ricordare quanto accaduto possiamo fare vedere e soprattutto capire ai bambini con un semplice esperimento scientifico

materiali:

come da foto, un paio di sassi uno piu’ grande dell’altro  (questo anche per far capire la differenza di peso e velocita’ e la conseguente reazione dell’acqua)

un contenitore con dell’acqua

uno straccio o asciugamano per non bagnare troppo

PROCEDURA:

Per prima cosa spieghiamo un attimo cosa sussesse la sera del 9 ottobre 1963, poi facciamo vedere prima cosa succede gettando un sasso piu’ piccolo (il mio era abbastanza grande, se lo trovate piu’ piccolo e’ meglio) e lentamente, vedrete che l’acqua non uscira’ dal contenitore o ne uscira’ pochissima, ripetiamo ora l’esperimento con un sasso piu’ grande (in questo caso spiegando che e’ come successe per il Monte Toc a Longarone) e gettandolo in modo piu’ deciso. A questo punto per lo stupore dei bambini vedrete che l’acqua del contenitore provochera’ una mini inondazione.

Veloce ma sicuramente d’effetto.